Il 15 aprile 1874 le opere di trenta artisti furono appese ai muri ricoperti di velluto bruno rossastro degli ex-locali del fotografo Nadar, in boulevard des Capucines. La scelta del luogo era stata casuale: Nadar si era appena trasferito altrove ed essendo ancora in corso il suo affitto, aveva gentilmente offerto agli amici le sue vecchie sale.

Le otto esposizioni impressioniste furono eventi di fondamentale importanza per l'esistenza del movimento, dal momento che praticamente ne costituirono l'ossatura portante. Al di là delle mostre, l'impressionismo non ha infatti manifesti teorici o programmi definiti, ma trova la propria definizione negli incontri fra artisti e intellettuali negli atelier, nei cafè, nella campagna francese.

Lo scopo di questo sito è quello di produrre una testimonianza storica - la più fedele possibile - di questo movimento artistico.

Daniele Campo

Musée d'Orsay
Bnf
Wikipedia
Studio Ruggieri Poggi