Inondazione a Port-Marly
Sisley
Inondazione a Port-Marly
1876, Museo di Belle Arti, Rouen

Marly


Sisley era ansioso di muoversi in nuove direzioni. Alla fine del 187 5 si era trasferito a Marly-le-Roi, il villaggio presso Louveciennes che era stato la residenza estiva di Luigi XIV, con il grande parco reale abbellito da fontane e progettato da Le Nòtre. Sisley viveva ai piedi del parco, dove con una breve passeggiata in collina poteva vedere il viadotto e la Machine de Marly, una spettacolare opera d'ingegneria idraulica che pompava l'acqua fino alle fontane della vicina Versailles. Sisley era affascinato da queste grandi opere tecnologiche e architettoniche, e anche dalle stradine strette e curve del villaggio, e a Marly era felice. Quando cenava con il gruppo dei pittori al ristorante di Murer, il pàtissier aveva notato la sua risata: «il più sottile degli impressionisti, con l'anima e il pennello di un poeta» era anche parso a qualcuno la scintiilla più viva del gruppo. Ma nel 1877 Sisley era stato costretto a lasciare Marly per Sèvres, dove gli affitti erano meno cari.

Inondazione a Port-Marly
Sisley
Inondazione a Port-Marly
1876, Museo di Belle Arti, Rouen