Ritratto di Monet
Nadar
Ritratto di Monet
1901
impressionisti

Claude Monet

Parigi 1840 - Giverny 1926

Monet nasce a Parigi ma passa la sua adolescenza a Le Havre, dove il padre ha una piccola attività. Da ragazzo si diverte a disegnare riuscite caricature. Espone i suoi lavori in un piccolo negozio di cornici, dove incontra Eugène Boudin, pittore paesaggista, che gli insegna a osservare la natura dal vero e a dipingere en-plein-air.

Tornato dal servizio militare svolto ad Algeri, Monet parte per Parigi, dove studia nell'atelier di Glevre. Forte degli insegnamenti di Boudin, egli riesce a convincere i suoi colleghi di corsi - Renoir, Sisley e Bazille - a seguirlo nelle campagne intorno a Parigi, per dipingere all'aperto. Dopo un inaspettato successo al Salon del 1865 dipinge Le déjeuner sur l'heibe, omaggio a Edouard Manet. La tela, incompresa da critica e pubblico, getta le basi della ricerca impressionista. Anche a causa della sua unione con la modella Camille Doncieux, dalla quale avrà un figlio, Jean, Monet rompe i rapporti con la famiglia. Cominciano i problemi finanziari. Dopo un breve soggiorno a Londra, dove si è rifugiato durante la guerra franco-prussiana, torna a Parigi. Frequenta Argenteuil, che diventerà uno dei luoghi preferiti dal gruppo di pittori. Nel 1873 si fa promotore della fondazione della Sociètè anonyme des artistes, peintres, sculpteurs, graveurs. ecc. e della prima mostra del gruppo che apre i battenti il 15 aprile del 1874. Segue un periodo di gravi difficoltà economiche: Monet non ha nemmeno i soldi per comperare i colori. Gli amici, soprattutto Manet, lo aiutano. Nel 1879 muore Camille e Monet cade in un profondo sconforto. Nel 1883 si trasferisce a Giverny. Nel 1892 sposa Alice Hoschedé. Dopo aver viaggiato per l'Europa in cerca di nuove suggestioni da catturare sulle sue tele, Monet si stabilisce definitivamente nel suo giardino acquatico di Giverny. Nonostante l'allontanamento progressivo dal gruppo, cominciato già negli anni ottanta. Monet resta il più lucido interprete dell'ideale pittorico impressionista. Morirà quasi cieco. a ottantasei anni.

Da Artbook, Leonardo Arte

Il 21 dicembre 1871 Monet annuncia a Pissarro che è "nel pieno del trasloco". Il 2 gennaio successivo Boudin è andato a "inaugurare la nuova casa" di Monet. Si apre così sotto i migliori auspici il grandioso periodo di Argenteuil che segnerà l'età dell'oro della pittura impressionista. La casa Aubry, "vicino all'ospizio, porte Saint-Denis", prima residenza di Monet ad Argenteuil, si trova un po' in basso rispetto alla stazione, ai bordi della città vecchia e vicino alla Senna. Nel 1874 Monet si trasferì con la famiglia in una nuova casa, più grande della prima.

http://poulwebb.blogspot.it/2013/10/claude-monet-part-2-1856-1864.html 





Ritratto di Monet
Nadar
Ritratto di Monet
1901